Edilizia salernitana, i migliori bonus di stagione per Antonio Lombardi

Antonio Lombardi, presidente di FederCepi Costruzioni ed uno dei protagonisti dell’edilizia salernitana, dichiara nel suo blog che con la pubblicazione della nuova Legge di Bilancio 2022 il Governo ha ridefinito tutte le scadenze relative ai bonus per l’edilizia e comunicato le nuove regole da adottare. È stata prevista una scadenza al 2024 per ciò che riguarda i bonus casa mentre, per il Super Bonus 110%, delle proroghe differenziate ed un’importante riduzione della percentuale di detrazione per il bonus facciate che passa dal 90% al 60%. Un’importante novità riguarda il nuovo bonus relativo alle barriere architettoniche con una percentuale di detrazione del 75% senza alcun limite di spesa o eventuali obblighi di interventi specifici. Il bonus mobili, invece, è stato ridotto e continuerà a farlo anche il prossimo anno, infatti passiamo da 16000€ a 10000€ ed il prossimo anno il tetto di spesa massima scende a 5000€.

Le scadenze dei bonus edilizia 2022

Come si legge nel blog di Antonio Lombardi, già collaboratore di edilizia salernitana ed esperto, il Super Bonus 110% è stato riconfermato mentre le scadenze relative ai bonus per l’edilizia sono diverse e che andremo ad elencare qui di seguito:

-31/12/2022 per tutti gli edifici unifamiliari o assimilabili, con la condizione necessaria di aver concluso almeno il 30% dei lavori entro il 30/06/2022, qualora così non fosse, la scadenza rimarrà invariata al 30/06/2022;

-31/12/2025 per condomini, edifici uniproprietario da 2 a 4 unità immobiliari ed ONLUS ed è possibile detrarre il 110% fino al 2023, il 70% per il 2024 e il 65% per il 2025;

-31/12/2023 per IACP e cooperative di abitazione a proprietà indivisa ma anche qui è stata introdotta la condizione che entro il 30/06/2023 sia stato concluso almeno il 60% dei lavori;

-30/06/2022 per ASD o SSD.

Parlando invece dell’ecobonus, la scadenza è prevista al 2024 ed a seconda degli interventi ci sarà la possibilità di detrarre un importo pari al 50% o 65%. La stessa scadenza è stata fissata anche per il Sisma Bonus, ovvero un’importante detrazione fiscale riconosciuta a chi effettuerà interventi per la messa in sicurezza statica degli edifici. Le aliquote variano a seconda del tipo di immobile e della classe di rischio sismico ridotta, per gli edifici unifamiliari è previsto uno sconto che oscilla tra il 50 ed il 70% ed aumenta all’85% per i condomini.

La scadenza del bonus facciate è fissata, invece, al 31 dicembre 2022 ed è stata anche ridotta la percentuale di detrazione, che passa dal 90 al 60%, mentre il bonus ristrutturazioni è stato prorogato al 2024 nella misura del 50% e per un tetto massimo di 96000 €. Alcune novità importanti riguardano il bonus mobili, in particolar modo le regole che dovranno essere adottate e che saranno le seguenti:

–   detrazione massima del 50%;

–   limiti di spesa di 10.000 per il 2022, mentre per il 2023 e 2024 sarà di 5000 €;

–   scadenza prevista al 31/12/2024;

–   non è prevista la cessione del credito.

Per saperne di più:

ANTONIO LOMBARDI SALERNITANA

ANTONIO LOMBARDI SALERNITANA

ANTONIO LOMBARDI SALERNITANA

ANTONIO LOMBARDI SALERNITANA

ANTONIO LOMBARDI SALERNITANA

ANTONIO LOMBARDI SALERNITANA

ANTONIO LOMBARDI SALERNITANA

ANTONIO LOMBARDI SALERNITANA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *